home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Trasferte osservative >> Terminio 02 05 2008
<< PrecedenteProssima >>

IMG 1840 small




Alcune AstroFoto effettuate durante la Trasferta Osservativa

- M13 di Luca D'Avino

- NGC4567-NGC4568 di Francesco Navarra



Report Trasferta Osservativa 02/05/2008
Eccoci di nuovo a raccontarvi un po' le gesta delle nostre avventure...
Appuntamento alle 18.30 e questa volta siamo stati abbastanza puntuali, erano le 18.45 circa quando arrivai con Luca Izzo a Serino, ci aspettavano Domenico (neo-astrofilo di Cava de' Tirreni) con la fidanzata e Pietro Montesarchio. Dopo il rito del caffè, partiamo per la cima del monte Terminio... appena partiti con la
coda dell'occhio vedo Armando Beneduce poco più avanti del bar, il quale subito si accoda alla carovana.
Arriviamo al sito che ospiterà le osservazioni (SITO OSSERVATIVO) verso le 19.45 circa, mi allungo insieme a Pietro a Campolaspierto per controllare l'eventuale presenza di altri astrofili e alle 20.00 dopo aver provveduto alle varie presentazioni ho cercato di iniziare a montare la strumentazione, ma ho avuto solo critiche del tipo "ma che fai monti con il sole alto?" e ancora "ma dai è presto..." comunque tra una cosa e l'altra ci raggiungono Francesco Navarra, Gianluca Ciracì con il padre e Mirko Capuano.
Alle 20.40 circa ero pronto ma purtroppo non si vedeva ancora la polare, quindi lo stazionamento non poteva essere completato. Luca Izzo ha montato lo strumento sociale di AstroCampania un Newton 200/1000 su HEQ5 Skywatcher che ha mostrato non pochi difetti dovuti ad un uso poco astrofilo. Lo strumento si è presentato ben collimato ma con un backlash eccessivo in AR (che cercherò di registrare quanto prima).
Le altre strumentazioni erano... sentite sentite, Pietro Montesarchio ha sfoderato uno splendido Takahashi TOA 130!!! Gianluca Ciracì ha montato il suo enorme Dobson nuovo nuovo da 16" (40 centimetri!!!) con rapporto focale 4,5. Mirko Capuano ha osservato e fatto osservare con il suo dobson da 8", Armando Beneduce si è presentato con la sua strumentazione fotografica Vixen R200SS, Francesco Navarra con setup fotografico Takahashi TSA 102 ovviamente anche io in versione fotografica con il Vixen R200SS.
La serata è passata tra un'osservazione e una foto, gli oggetti che più mi hanno incantato sono stati M13 nell'Ercole al Dobson dei Ciracì, che letteralmente era
inciso nell'oculare e Saturno nel TOA 130 che sembrava una fotografia!
Verso le 23.50 (non ricordo precisamente) abbiamo visto sulla cima a Nord l'addensarsi di alcune nuvole (molto fitte) che scendevano a valle e piano piano si avvicinavano. Dopo aver valutato la situazione e aver constatato che le nuvole ci avrebbero raggiunto a breve, abbiamo smontato con una "lenta" velocità. Le nuvole ci hanno coperto in meno di 15 minuti.
Tutto sommato anche se abbiamo interrotto le nostre osservazioni è stata una splendida nottata.

Alla prossima
Luca D'Avino