home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Trasferte osservative >> Paipo 2013 04 13
<< PrecedenteProssima >>

Trasferta Paipo 130420013-1

Trasferta Paipo 130420013-2

Trasferta Paipo 130420013-3

RESOCONTO DELLA SERATA ( di Marco Fiorenza)

Sabato 13 si è svolta la TOM (Trasferta Osservativa Mensile) organizzata al monte Paipo dalla sezione Stabia-Penisola Sorrentina di Astrocampania. A causa del maltempo di quest’inverno, erano trascorsi oltre 3 mesi dall’ultima “vera” trasferta, se escludiamo la mini-trasferta del 16 marzo per la PANSTARRS, perciò eravamo tutti affamati di osservazioni. Le insistenti velature che hanno coperto il cielo per buona parte della giornata non ci hanno scoraggiato e così, confortati dalle previsioni che parlavano di ampie schiarite in serata, abbiamo deciso di rischiare e salire lo stesso sul Paipo. Alla fine, siamo stati premiati ed abbiamo potuto godere di 4/5 ore di cielo sereno.
All’appuntamento delle 18,30 al bar “da Nicola” erano presenti Germano De Simone, Giacomo Gargiulo, Mimmo Reggio, Vittorio Rizzo, Nando Andretta ed il sottoscritto; successivamente siamo stati raggiunti da Franco Coccia, che, grazie alle chiavi da poco in suo possesso, ha spento il lampione presso il belvedere con l’altare della Madonna, da alcuni amici di Mimmo (Salvatore, Francesca ed Angela) ed infine da Luca Imperati con alcuni amici. Mentre il cielo si apriva sempre di più, abbiamo iniziato a montare la strumentazione, eravamo tutti in visuale, tranne Giacomo e Nando che erano presenti con un setup fotografico. Sul campo avevamo due strumenti nuovi alla loro prima luce (il Vixen 102 ED con torretta di Mimmo ed il mio dobson GSO 12”), il dobson Lightbridge da 12” di Vittorio, il binocolo 15x70 ed il mini dobson 76 mm di Germano, il newton 114/1000 di Luca, il C9.25 di Giacomo ed il newton 8” di Nando.
La serata è stata piuttosto umida e, nonostante il cielo pressoché sgombro da nubi con l’eccezione di qualche rapida velatura di passaggio, una foschia insistente ha interessato la parte bassa dell’orizzonte. Vittorio ha eseguito alcune misurazioni con l’ SQM dopo il tramonto della Luna e le sue letture si sono assestate intorno al 20.30, nella media, comunque, del Paipo.
Non abbiamo potuto osservare la PANSTARRS perché coperta dal fianco della montagna, ci siamo perciò concentrati sulle galassie tipiche del periodo (M51, M64, M65, M66, M81, M82, M104, NGC3628, NGC2903, NGC4565, le Antenne NGC4038/4039 e l’Ammasso della Vergine) e su alcune galassiette minori (NGC3226/3227, NGC3185, NGC3187, NGC3190 e NGC 3193). Non sono mancate le nebulose (M42, M97 Gufo, NGC3242 Fantasma di Giove, NGC2392 Eskimo ed NGC2359 Elmo di Thor) e gli ammassi globulari (M3, M5 ed M53). Infine abbiamo osservato Giove e la Luna, nella prima parte della serata, e Saturno dopo le 23,30. Nando ha ripreso la galassia M63 nei Cani da Caccia, mentre Giacomo ha avuto alcuni problemi con le riprese e non ha potuto a fotografare nulla.
Intorno all’una di notte abbiamo iniziato a smontare per andare via, proprio mentre lo Scorpione stava sorgendo per preannunciarci l’arrivo dell’estate.
Alla prossima

MARCO FIORENZA

La news sul nostro sito
http://www.astrocampania.it/2013/04/06/trasferta-osservativa-m-te-paipo-6-aprile-2013/?preview=true&preview_id=5011&preview_nonce=7486078d79