home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Manifestazioni >> Sentiero della Rosa 251106
<< PrecedenteProssima >>

IMG 0144

IMG 0145

IMG 0148

IMG 0151 m31 filtered

M41 20061125 davi

m42 20061125

m81 20061125 davi



Resoconto di Giseppe De Falco

Raggiungo Luca e Francesco quando sono le 22.30, un po' preoccupato per via dei banchi di nebbia trovati lungo la strada... Cmq rimango sorpreso, una volta arrivato, per le potenzialità del sito considerato il forte tasso di umidità. In ogni caso la situazione volge verso il miglioramento e alle 23.30 decido di montare il mio SC per fare qualche osservazione visuale (fatta alla vecchia maniera grazie alle provvidenziali mappe prese in prestito da Francesco) in compagnia di Silvio e Marialuisa, una coppia di miei concittadini alla prima trasferta che Luca fa di tutto per spaventare, parlando loro di errore periodico e di sottrazione di dark! :-D

Cominciamo con l'immancabile e instancabile M42 seguita da M43 e dalla nuvoletta M78 sempre in Orione. Segue una deliziosa nebulosa Fiamma a sinistra della brillante Alnitak, meno elusiva di quanto si possa immaginare è una goduria vederla apparire una volta escluso dal campo Alnitak :) A seguire M1 nel Toro, qualche ammasso aperto tra quelli famosi (HX e quelli di Auriga). Dopo un tentativo vano di trovare la Hubble variable nebula ci deliziamo gli occhi con la piccola ma brillante neb. Heskimo nei Gemelli sulla quale proviamo anche il filtro UHC di Francesco. E sempre sfruttando l'UHC ritorniamo sulla M42 per gustarci appieno le nubi di gas a 110x.
Prima dell'appannamento della lastra (devo dire che il paraluce ha fatto un ottimo lavoro, alla fine il vellutino interno era inzuppato) puntiamo Saturno e a prima vista restiamo colpiti dalle condizioni del seeing particolarmente stabile. Viste le condizioni penso di provare una configurazione che mi aveva entusiasmato con la passata opposizione di Marte: barlow 4x (Coma) + 18mm ED (NightTech). Non arriviamo a 800x :) ma a 'soli' 444x (ma ampiamente sfruttabili :) . Salvo momenti di caduta del seeing il gigante gassoso si rivela come in foto agli occhi increduli di chi osserva la prima volta e di chi non trova mai il tempo di osservarlo :) Divisione Cassini nettissima ben oltre le due anse classiche, ombra sugli anelli nera come la notte mentre sul globo si intravedono due bande scure sopra l'equatore. Purtroppo dopo le 1.30 comincia a calare letteralmente una nuvola sulle nostre teste. Tempo 30 minuti e il cielo diventa fosco. Il tempo di smontare tra la pace di questi monti (che silenzio rispetto al rumoroso Terminio! :D ) e siamo in macchina pronti a tornare alle rispettive abitazioni.