home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Manifestazioni >> Le Notti delle Stelle >> Faito 10
<< PrecedenteProssima >>

Notte delle stelle 2010-10

Notte delle stelle 2010-4

Notte delle stelle 2010-5

Notte delle stelle 2010-6

Notte delle stelle 2010-7

Notte delle stelle 2010-8

Notte delle stelle 2010-9

Notte delle stelle 2010-1

Notte delle stelle 2010-2

Notte delle stelle 2010-3
NOTTE DELLE STELLE   10 agosto 2010
Belvedere di Faito , piazzale dei Capi  , Monte Faito , Vico Equense (Na)

Ragazzi  , è stata una notte memorabile !  
Il sito osservativo è la splendida terrazza naturale del belvedere di piazzale dei Capi al Faito a un’altezza di 900 mt  da dove si osserva tutta la penisola sorrentina fino ai faraglioni di Capri.
Siamo stati “inondati” da centinaia di curiosi e appassionati  e molti di loro con strumentazione astronomica a seguito , infatti oltre alla strumentazione dei soci di Astrocampania con il Dobson 30cm di Alfonso Noschese, il 15cm Cassegrain di Germano De Simone e il 25cm del sottoscritto e il validissimo aiuto di Raffaele Castellano, Giovanni Aprea e Emilia Malinconico,
potevamo contare : un lungo rifrattore da 15cm , un newton 15cm , un newton 114mm, un dobson da 20cm  e svariati bionocoli 12x60 , 7x50, 10x50
La serata è iniziata con le videopriezioni della presentazione commentata dal sottoscritto e da Emilia M. , seguita da una serie di video a tema.
Alle postazioni osservative al bordo del belvedere  in prima serata più di 30 bambini di una colonia estiva hanno “movimentato”  le postazioni telescopiche, nel vero senso della parola , e si sono divertiti ad osservare Saturno al tramonto  e le stelle doppie Albireo e Epsilon Lirae.
Passata l’orda devastatrice abbiamo potuto dedicare attenzione ai numerosissimi ragazzi e agli adulti che hanno potuto godere delle osservazioni delle nebulose planetarie M57 e M27 , ammassi globulari M13 , ammassi aperti M11, Ngc6709  e più tardi Acca e Chi Persei , e la galassia M31 .
La prima stella cadente , ore 22 circa  , è stata luminosissima  ed era una perseide che  ha anche lasciato una leggera scia , sono seguite decine di avvistamenti di perseidi per tutta la serata.
Dulcis in fundo il pianeta Giove ha dato il meglio di se dopo l’una quando era alto una 30ntina di gradi a Est.
Il flusso di persone è durato costantemente fino all’una e mezza di notte quando abbiamo smontato le postazioni, mentre altri gruppi di ragazzi stazionavano sulle sdraio  e accovacciati sulla collinetta a Nord per cogliere altre stelle cadenti
Un ringraziamento a tutti i partecipanti che si sono soffermati alle postazioni osservative e con cui abbiamo scambiato informazioni a tema astronomico.

Al prossimo anno

11/08/2010

Antonio Catapano