home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Manifestazioni >> Fiera Forli 2005
<< Precedente12Mostra tutteProssima >>

DSCN0501

DSCN0502

DSCN0503

DSCN0504

DSCN0511

DSCN0513

DSCN0515

DSCN0520

DSCN0522

DSCN0525

DSCN0527

FrancescaMia

IMG 2024

IMG 2028

IMG 2029

IMG 2030



Resoconto Forlì 3/4 dicembre 2005

di Carmen Perrella


alla fiera dell'astronomia e dell'elettronica ho trascorso un fine settimana molto intenso ... in cui si sono rincorse, accavallate ed alternate troppe emozioni ... dall'allegria alla delusione, dalla sorpresa alla stima per e da varie persone, dalla gioia alla tolleranza ... insomma ... un po' di tutto!!!

avendo problemi con la mia avrei sgrafignato l'auto a mia mamma per il trasfertone (aggiungendo ancora km perchè dovevo andare a bn a prenderla) ma, letto il messaggio di johnny, io e dario propendiamo per accettare il suo invito ... più per viaggiare in compagnia a dire la verità ... se delle persone di una stessa associazione vanno allo stesso luogo, mi sembrava più normale un briciolo di accordo invece di ognuno per se e zitto zitto ... così è più bello ... il viaggio di andata è stato un vero e proprio spasso abbiamo riso per tutto il tragitto facendo le battute più banali, tra i momenti più esilaranti da annoverare il pranzo all'autogrill: dario
ODIA i self-service, mangerebbe ovunque e qualunque cosa ma NO al self-service ... ed indovinate dove johnny ha deciso di pranzare??? ;-D
dopo il criticatissimo pranzo facciamo rifornimento di carburante anche al "nostro" AMICO BLU (il furgone a noleggio) ... ma mica diesel qualunque ... noi mettiamo il V-POWER ... e considerato la velocità a cui procedavamo ... avevamo la CUPOLA ASTRONOMICA PIU' VELOCE DEL MONDO!!!
giunti finalmente alla fiera, salutiamo gli altri ... tutti indaffarati nella preparazione degli stand ... anche noi proviamo a dare il nostro contributo: johnny nello stand di astrotech, dario in quello unitron ed io in quello astrocampania ... non c'è che dire ... tutti insieme apassionatamente ;-D
allo stand uai troviamo la mitica pasqua ed il "sommo presidente" (come lo chiama dario per distinguerlo dal nostro di presidente) emilio sassone corsi mentre a quello ac troviamo andrea, francesca, il corby e rosaria (speriamo di non dimenticare nessuno stavolta) tutti indaffarati ad "impizzicare" locandine, poster e manifesti ... finiti i preparativi ... si parla di cose serie ... la famosissima "locanda gradisca" ... per questo non ci sono parole ... anche perchè si è troppo distratti dalle degustazioni di cibi e vini ... insomma ... da provare ... assolutamente!!!
ci raggiungono all'agriturismo, a tarda sera, anche raffaele scialla e luigi capriello e, considerato che noi eravamo sempre appiedati perchè johnny era ad un altro albergo ed il corby voleva prendersela comoda, chiediamo un passaggio a loro per raggiungere la fiera l'indomani mattina ... all'alba e senza colazione ... perchè, per un disguido, gli altri hanno deciso l'orario anche per noi senza consultarci :-|
... ma l'importante è essere lì ... con tutti ... e divertirsi ... ed il cornetto e cappuccino ce lo siamo presi a bar!!!
insomma, la tiro corta, alla fiera ci sono stata 2 giorni ma non l'ho vista per niente ... o meglio, ho gironzolato un po' il settore astrofilo ... ho conosciuto un bel po' di persone ... e di associazioni ... sono stata praticamente quasi sempre allo stand di astrocampania dove abbiamo esposto le foto di johnny che hanno letteralmente spopolato ... qualcuno se ne è sorpreso?
poi, abbiamo portato il monitor per far navigare nel sito AC, ed hanno avuto i giusti momenti di gloria anche gli altri nostri autori sia per la luna, sia per i pianeti sia per il deep sky, sia per il sole ... e non faccio nomi per non dimenticare qualcuno, ma mi sono sentita davvero orgogliosa di mostrare i vostri lavori e sopratutto di
conoscervi :-))))
dovevate vedere come mi pavoneggiavo ;-D purtroppo sabato sera mi sono persa la grandiosa cena con tutti i soci uai alla locanda gradisca perchè plinio ha praticamente sequestrato dario per portarlo in un altro posto dove si mangia da spettacolo "trattoria la pace" ... io ovviamente avvinchiata a lui, modello koala ;-)
incredibile anche la disponibilità e la cordialità di claudio balella che ci ha accompagnati in albergo, ci ha aspettato mentre ci rinfrescavamo, ci ha portato alla trattoria e poi, facendo una passeggiata per vari paesini da vera guida turistica, ci ha riportato al nostro albergo ...
quella sera, a parte mangiare alla grande e di un bene che non si può credere ... solo provare ... ho conosciuto un'altra faccia dell'astrofilia ... ero a tavola con chi di una passione ne ha fatto un lavoro ... incredibile ... pensavo ... che ci faccio qui? io, piccola astrofila in erba ... invece sono stata davvero bene, assolutamente e completamente a mio agio, abbiamo parlato di tutto e, con poca sorpresa, ho condiviso le emozioni che può dare un'eclisse, l'osservazione di una galassia, una
radenza, un pianeta ... insomma ... una cena tra amici con una grande passione da dividere ... anzi, le passioni erano 2: asro/gastro  ... binomio perfetto!!!
finalmente domenica mattina dario mi dedica ben 20 minuti per girare la fiera insieme, abbiamo fatto una bella corsa, visto niente, comprato niente (di elettronica) e poi si dilegua ... uffa ... devo comprare un cavalletto fotografico ed ho bisogno di un consiglio ... rapisco plinio e facciamo un giro, alla fine approdiamo da lolli ed è lì ... il mio cavalletto ... lo compriamo!!! che me ne faccio di un cavalletto???? ... ci metto su il MIO PST ... ebbene si! l'ho fatto!!!
l'ho comprato !!! un pst tutto mio e di dario !!! ora abbiamo anche l'h-alfa ... troppo bello ... e poi abbiamo comprato anche il continuum da usare con i telescopi di dario ... ricapitolando, ora possiamo osservare il sole nel verde (con il continuum), nel bianco (con l'astrosolar), nel rosso (con l'h-alfa) ... praticamente abbiamo una visione patriottica della nostra stella ;-)
per il viaggio di ritorno abbandoniamo johnny, che, se pur disposto a tornare in serata con noi, avrebbe preferito partire l'indomani con comodo ed approfittiamo dell'ospitalità di andrea, in ogni caso ... siamo tornati ... ed a voi è toccato leggere tutto questo!!!!!


AstroCampania a Forlì:l'altro report

di Francesca Santoro ed Andrea Di Dato 12 Dic 2005

Come sapete lo scorso fine settimana si è tenuta a Forlì l'annuale Fiera dell'astronomia, quest'anno AstroCampania ha deciso di parteciparvi con un proprio stand, l'idea era quella di presentare il nostro lavoro: il sito web con la galleria fotografica, la nostra attività come associazione e come mailng-list ma principalmente presenziare a questo importante appuntamento.
La Fiera apriva i battenti al pubblico sabato mattina ma già da venerdì era consentito l'ingresso agli espositori per questo motivo si è deciso di partire venerdì mattina sul presto per avere tutto il tempo di allestire la stand per l'indomani mattina. Di buon ora Andrea carica la macchina con i poster, il computer (con il monitor lcd da 19 pollici) con la versione off-line del nostro sito in modo che potesse essere consultato in Fiera senza il collegamento ad Internet, le locandine e tutto il materiale da distribuire, per l'occasione il nostro Johnny si era offerto di stampare le più belle tra le sue foto per provare a venderle in Fiera, sveglia alle sei, ultimi preparativi e alle otto tutti pronti a partire... via... ci aspettano 600 Km.
Le previsioni meteo non sono delle migliori, c'è rischio di neve sull'appennino (Andrea si era previdentemente premunito di catene comprate per l'occasione) in realtà il viaggio è andato piuttosto bene, solita nebbia a Valmontone, fino a Forlì sole alternato a pioggia, unica nota di colore, alle Foreste Casentinesi abbiamo trovato la neve a bordo strada forse della mattina stessa. Quando oramai contavamo i chilometri che si separavano da Forlì una solerte pattuglia della polizia urbana di chissà quale comune del Parco delle Foreste Casentinesi, attentava alla collezione punti della patente di Andrea....forse pericolo scampato. Alle 15.00, con solo un ora di ritardo sulla tabella di marcia, siamo arrivati alla Fiera e senza indugio siamo andati a ritirare i pass di tutti quanti, ci hanno assegnato il nostro stand (ben posizionato all'ingresso del settore astronomia adiacente a quello della Uai, come richiesto da Massimo) ed abbiamo incominciato l'allestimento. Come si presentava, potete vederlo dalle numerose foto in galleria; nel frattempo sono arrivati i nostri vicini della UAI (Pasqua ed il Superpresidente) ed avendo ormai completato abbiamo cominciato a dare una mano a loro. Di lì a poco è arrivata anche la cupola di Johnny con Carmen e Dario dentro!! Ma la giornata non era ancora finita, ci aspettava la mitica cena alla locanda Gradisca.
Sabato mattina abbiamo aspettato che aprisse il ristorante per la colazione, sono sempre più dormiglioni di noi, all'appello mancavano Carmen e Dario che erano caduti dal letto. Alle nove con un po' di ritardo, nelle mani di Chiara (la navigatrice che dimora nel telefono di Andrea) ci siamo diretti verso la Fiera e come ogni anno ci siamo persi. La giornata l'abbiamo passata a presidiare lo stand, mentre Carmen faceva “public relations” in giro ed il nostro Presidente, insieme a Pasqua, raccoglieva iscrizioni allo stand UAI. Moltissimo l'interesse, apprezzamenti e complimenti per il sito e la galleria; sarà stato che il Superpresidente ci rubava i clienti attirati dalle foto di Jhonny, ma non abbiamo venduto niente! Pomeriggio libero per i tesorieri che sono andati a prendere freddo al centro di Forlì.
Sabato sera altra deliziosa cena in agriturismo con tutti gli amici di Roma e di Bologna, Carmen e Dario, invece, hanno preferito seguire Plinio e gli altri in un'altra decantata locanda. Vino a fiumi... per gli altri, ma non per me, che sono rimasta sobria nonostante i fumi del poderoso vino rosso (di cui il nostro Presidente abusava... per se e per i suoi!).Sarà stata una notte movimentata per i commensali? Sempre più difficile per Andrea svegliarmi, che domenica ha aperto la finestra di buon ora e la calda luce di uno splendido Sole rosso ha inondato la nostra stanza. Di corsa colazione e poi in Fiera, per l'ennesima strada sempre diversa da quella della volta precedente. La mattinata passa velocemente ed è già mezzogiorno, bisogna smantellare lo stand, anzi gli stand, visto che abbiamo dato una mano alla UAI. All'una siamo fuori carichi come ciucci; rapido giro per il centro storico di Bertinoro e poi a pranzo... l'ultimo sforzo! Il giro in cantina l'avevamo fatto il giorno prima, così abbiamo guadagnato tempo. Alle cinque, stipata la macchina con i nostri bagagli, il materiale dello stand e le valigie di Dario e Carmen (compreso il suo nuovo PST, treppiede, etc.), eravamo in marcia; imboccata la E45 verso Perugia comincia il nostro viaggio, ma... ecco un'altro cacciatore di punti, una macchina della PolStrada parcheggiata in un'area di servizio ed un treppiede messo aldilà della siepe... forse scampato anche questo! Regolatore di velocità sui 110 e così fino ad Orte. Se avete problemi di sonnolenza alla giuda vi consiglio Carmen!!
Che dite, a questo punto posso considerarmi apprendista astrofila?!