home AC >>home galleria >> albums >> Noi di AstroCampania >> Corsi >> Corso a Castellammare06
<< Precedente12Mostra tutteProssima >>

corbisiero inizio corso061006

corsoastronomia cmareT

dallora corso061006 1

dallora corso061006 3

dallora corso061006 4

emilia corso061006

Guarracino corso201006 1

Guarracino corso201006 2

Guarracino corso201006 3

Guarracino corso201006 4

Guarracino corso201006 5

partecipanti2 corso061006

tesorieri luca corso061006

Ultimo giorno 1 Gruppo

Ultimo giorno 2 Gruppo sciolto

Ultimo giorno 3 Tony
<>


Resoconto Corso di Astronomia a Castellammare di Stabia dal 6 al 27 ottobre 2006


Le lezioni teoriche si sono svolte presso Opera in via Rispoli 61 a C/mare di Stabia, abbiamo avuto un'ottimo riscontro di partecipanti e le iscrizioni sono state 21, con un pubblico vario: dagli insegnanti, agli studenti di scuole superiori, dagli impiegati fino ai pensionati.
Fin dal primo incontro abbiamo avuto una buona partecipazione per gli argomenti in programma in presentazione, si sono aperti così dibattiti coi relatori che hanno portato a chiarimenti di alcuni punti altrimenti complessi.
6/10
La prima lezione tenuta da Massimo Dall'Ora ha affrontato un'argomento di astrofisica parlando dell'organizzazione della materia nell'universo in aggregazioni stellari e dei modelli di evoluzione delle galassie nell'universo, la discussione si protratta poi dopo verso l'origine dell'universo.
13/10
La seconda lezione tenuta da Antonio Catapano, ha affrontato l'argomento dell'astronomia di posizione , propredeutica quindi per l'osservazione diretta del cielo; si è spaziato dal riconscimento delle costellazioni ai dei sistemi di coordinate (altazimutale ed equatoriale) e chiudendo con l'uso dell'astrolabio. La serata si è quindi conclusa con le osservazioni pratiche sul lungomare col il riconoscimento delle principali costellazioni, e con la gioia dei partecipanti che per la prima volta riuscivano a riconoscere alcune stelle.
20/10
La terza lezione , tenuta da Donato Guarracino, ha riguardato l'argomento "astrofilo" per eccellenza: gli strumenti per l'astronomia osservativa , con la spiegazione dei principali schemi ottici usati e i relativi strumenti per l'osservazione degli astri, facendo una simulazione pratica dell'uso di un telescopio per riprendere una stella virtuale.
27/10
La quarta lezione , "Formazione del Sistema Solare e cenni di planetologia comparata" tenuta dal presidente Massimo Corbisiero, come al solito preciso ed eloquente ha catturato il pubblico dei partecipanti al corso e dei numerosi amici e curiosi intervenuti presso il Bar del Belvedere, dove il proprietario il Vanacore Giacomo, ci ha gentilmente ospitato nell'ampio spazio interno. 
Nel frattempo il sottoscirtto e Luca preparavano i telescopi per le osservazioni e hano fatto riprese fotografiche della luminosa  cometa C2006M4 (Swan)  che ha brillato con una magn. 4,5 .
La Swan era posizionata a Sud-Ovest di M13 e le riprese scaturite sono interessanti considerando che l'altezza dell'astro sull'orizzonte Ovest è stata modesta, inoltre in corrispondenza di foschia e inquin.luminoso della metropoli Napoletana nonostante i 30 km di distanza.

eccovi alcune delle foto
C2006M4_20061027_davi.jpg
C2006M4_20061027_Cata.jpg

Dopo la lezione teorica i partecipanti sono accorsi alle postazioni telescopiche di Luca, Antonio, Germano e Angelo, estasiati dalle visioni della comteta, di  M31, M57, M13, Acca Chi persei, meteore sporadiche, e svariati ammassi aperti.

<>Il tutto condito dalla messa in pratica delle nozioni per il riconoscimento delle costellazioni e del'uso dell'astrolabio.
Insomma un epilogo degno di un corso iniziato bene e finito ancora meglio.

di Antonio Catapano